25 Giu, 2018 @ 21:36

Abbiamo giá trattato questo argomento in una precedente puntata di Curisity, ma le cose da raccontare su di lui sono veramente tante!

Sto parlando del Leprecauno, il piú noto fra i folletti irlandesi.

Il Leprecauno e l’arcobaleno

leprecauno irlanda

A guardia del calderone colmo d’oro c’é uno gnomo cattivo, per impedire ai non meritevoli di appropriarsi del tesoro.

Quando per 40 anni non si vede un arcobaleno, la fine del mondo e’ vicina.

Se nell’arcobaleno prevale il rosso, si prevede un’annata buona per il vino.

Se prevale il giallo, l’annata sará favorevole per il frumento.

Se invece prevale il verde,sará propizia per l’olio.

In alcune località, se un bambino passa sotto l’arcobaleno, cambiera’ sesso.

Secondo diverse tradizioni, alla fine dell’arcobaleno si trova un tesoro, sotto forma di pentola di monete, oro, o un pezzo d’ambra. 

I tre desideri

leprecauno

Esaudisce fino a tre desideri, ma il quarto li annulla tutti. Fate attenzione questo essere é molto scaltro!

Se si riesce a vederlo per primi e a mantenere lo sguardo fisso su di lui, il leprecauno sarà gentilissimo con noi e ci regalerà una borsa piena di monete.

Se invece ci vede prima lui sono guai, potrebbe trasformarci in chissà cosa o portarci chissà dove!

Siete buoni e di animo nobile?

Allora prendete il leprecauno per il collo e promettetegli la libertà solo in cambio della sua pentola d’oro.

Minacciate il Leprecauno di gettare il suo cappello o la scarpa sinistra nel fuoco, diventerá docile in quanto in questi oggetti è contenuta tutta la sua magia.

Un altro metodo é quello di prendere un fagiolo secco, immergerlo nell’acqua e aspettate che si gonfi.

La pancia del Leprecauno si gonfierá come il fagiolo e si sgonfierá solo quando voi lo distruggerete, sarà così il folletto stesso a supplicarvi di liberarlo dalla tortura.

Peró con l’inganno il tesoro potrebbe trasformi in foglie secche, sassi o gusci di lumache.


[amazon_link asins=’B001FSHKN6,B00C08FLMM,B0159TI4S6,B01D0G0VHC,B00904GX8K,B0014CTST2′ template=’ProductCarousel’ store=’creativefacto-21′ marketplace=’IT’ link_id=’53e9452e-a52c-11e7-9834-2bf7f5d6bd30′]


Leggenda irlandese La Pentola d’oro

leprecauno irlanda

In Irlanda viveva un giovane contadino di nome Barry.

Egli era un gran lavoratore, ma la fattoria andava male.

Un giorno si imbatté in un folletto che borbottava tra sé:

“Se solo fossi più giovane andrei sulla cima del monte a prendere la pentola d’oro”

Barry si propose di aiutarlo.

Il folletto gli indicò il luogo preciso in cui era nascosta la pentola, poi aggiunse:

“Bada bene: prendi con te solo le monete che il tuo cappello può contenere. Se farai come ti dico, ti donerò parte dell’oro che mi porti”.

Barry obbedì e il folletto lo premiò con metà dell’oro, così che poté far fiorire la sua fattoria.

Un giorno il giovane raccontò quella storia al vicino che, però, era molto avido.

Il vicino si recò al monte, trovò la pentola e tentò di prendere quante più monete riusciva.

Il folletto, molto arrabbiato, fece sprofondare l’oro trafugato insieme al vicino in una profonda voragine.

Altre due storie irlandesi

  1. Un contadino cattura un leprecauno e lo obbliga a rivelargli la posizione del tesoro nascosto. Il leprecauno gli assicura che il tesoro è seppellito in un campo dietro una particolare pianta. Il contadino lega un nastro rosso alla pianta e strappa alla creatura la promessa che non toglierà il nastro, poi va a prendere un badile. Al suo ritorno, vede che ogni albero nel campo ha un nastro identico, rendendo impossibile il recupero del tesoro.
  2. Una ragazza trova un leprecauno e ottiene di sapere dove si trova il tesoro. Lo prende in mano e si fa guidare sul posto, ma all’improvviso sente un rumore alle sue spalle. Il leprecauno le urla di scappare, perché è inseguita da un nugolo di vespe, ma appena la ragazza si volta, lo spiritello sparisce nel nulla. 

Emma.

Seguici su Facebook e Instagram!

 

Tags: , , , ,

Related Article

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Rifiuto Centro privacy IMPOSTAZIONI DELLA PRIVACY