24 Mag, 2018 @ 11:38

Un’altra incredibile e romantica storia d’amore, dove i due innamorati prima di coronare il loro sogno devono passare a miglior vita.

Baile dell’ Ulaid era l’innamorato prescelto da Ailinn, figlia di Lugaid.

Un giorno Baile ed Ailinn decisero di incontrarsi sulla riva del fiume Boann, per coronare il loro sogno d’amore.

Così Baile partì da Emain Macha, nel nord e giunse sul greto del fiume, dove si fermò per riposare, in attesa di Ailinn.

Mentre si abbandonava al sogno, vide giungere da sud un orribile spettro, che procedeva come un falco precipitoso o come vento sulle onde del mare, fino a posarsi in picchiata proprio accanto a lui.

Da dove provieni, spettro, e quali notizie rechi ?  chiese Baile.

Provengo da sud e porto un’unica notizia, la figlia di Lugaid, che aveva concesso il proprio cuore a Baile e stava giungendo per incontrarlo è stata uccisa da alcuni guerrieri.

Era infatti stato annunciato da Druidi e veggenti che i due innamorati non si sarebbero incontrati in vita e che, uniti nella morte, non si sarebbero mai più separati.

Questo é tutto quello che ho da dire, dette queste parole, lo spettro scomparve.

Intanto Baile, all’udire della morte dell’amata, era caduto al suolo privo di vita.

Così i suoi compagni gli scavarono la tomba, eressero un tumulo e celebrarono il culto dei morti.

Sul tumulo crebbe un albero di tasso, la cui chioma aveva l’aspetto del viso di Baile.

Poi lo stesso spettro si diresse a sud, dove si trovava Ailinn e piombò accanto a lei.

Da dove provieni e che notizie rechi? domandò la fanciulla.

Vengo da nord e l’unica novità che posso narrare è di aver visto uomini intenti in cerimonie funebri, a scavare una tomba, ad innalzare una pietra e scrivervi il nome di Baile, il quale era in viaggio per raggiungere la donna amata.

Non era destino che si incontrassero e neppure che si amassero in vita.

Terminato il terribile racconto, partì a precipizio mentre Ailinn cadeva al suolo col cuore spezzato dal dolore.

Così anche per lei venne scavata la tomba, innalzato il tumulo, apposta la pietra.

Sul tumulo nacque un melo, che crebbe rapidamente e le cui fronde avevano l’aspetto del viso di Ailinn.

Passati i sette anni di rito, i druidi tagliarono il tasso cresciuto sulla tomba di Baile, per ricavarne una tavoletta dove i poeti dell’Ulaid scrissero versi mirabili d’amore.

Così come i poeti del Lagin fecero sulla tavoletta ricavata dal legno di melo cresciuto sulla tomba di Ailinn.

Giunse il giorno di Samhain e tutti i poeti di Eriu si riunirono per i festeggiamenti indetti dal Re Cormac, portando le tavolette.

Il Re chiese di vederle e non appena esse furono tra le sue mani, una di fronte all’altra, le due tavolette volarono ad incontrarsi, congiungendosi come l’edera che si avvolge attorno ad un ramo e non fu più possibile staccarle dalll’abbraccio eterno.

Da quel giorno entrarono a far parte del tesoro di Tara, simbolo di un desiderio senza confini.

Emma.

Seguici anche su Facebook Instagram!

SEGUI LA NOSTRA NUOVA PAGINA FACEBOOK DEDICATA AL TURISMO IN IRLANDA, CLICCA QUI!
Tags: , , ,

Related Article

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Rifiuto Centro privacy IMPOSTAZIONI DELLA PRIVACY