19 Lug, 2018 @ 23:22

Pensi all’Irlanda e subito immagini i folletti, ma tra tutti il piú famoso é il Leprechaun, nel bene e nel male è diventato un simbolo associato all’Irlanda in tutto il mondo.

Di lui abbiamo giá parlato ampiamente, nelle nostre rubriche Curiosity, ma quello che non vi avevo ancora detto é che a lui é dedicata un’intera giornata.

leprechaun-day

Non é il St. Patrick day, che celebra l’orgoglio irlandese, anche se i Leprecauni ne sono un simbolo, hanno proprio un giorno speciale dedicato a loro questi piccoli elfi, ed é il 13 maggio.

Viene festeggiato in tutto il mondo e le informazioni sulle origini di questo giorno, sono misteriose come i loro nascondigli.

Secondo il folclore irlandese, i folletti hanno una pentola d’oro nascosta alla fine dell’arcobaleno e se un umano è in grado di catturare il Leprechaun, ha il potere magico di concedere tre desideri in cambio della loro libertà.

Quindi se hai sempre desiderato una pentola piena d’oro o un piccolo ragazzo vestito di verde, oggi è la tua giornata.

Leprechaun Day può essere usato per cercare arcobaleni e folletti.

E pensare che nascono come personaggi secondari ne “La saga di Fergus mac Léti”, dove il re é il protagonista, ora il mondo non sa chi sia questo Fergus ma tutti conoscono i buffi folletti.

Il racconto parlava di Fergus che si addormentava su una spiaggia dopo molti viaggi.

Mentre dormiva, un gruppo di spiriti d’acqua chiamato lúchorpáin emerse dal mare e tentò di trascinare il Re in mare con loro.

Il loro nome significa “piccoli corpi” e queste creature furono le prime versioni dei folletti nelle nostre storie.

leprechaun-day

Quando l’acqua ghiacciata colpì Fergus, si svegliò e gli strappò le piccole creature in mano. Aveva sentito che potevano concedere i desideri, così ha fatto un accordo con il lúchorpáín, in cambio della loro libertà, Fergus avrebbe ricevuto tre desideri.

Hanno rapidamente accettato e i tre desideri sono stati concessi.

Uno di questi era poter respirare sott’acqua. Fu concesso, ma c’era una cosa di cui Fergus doveva rimanere a conoscenza: il potere non funzionava a Loch Rudraige.

Fergus era un personaggio testardo, quindi ne dubitò e andò a nuotare in Loch Rudraige.

Fu sorpreso di scoprire che poteva ancora respirare mentre esplorava il lago, ma presto si rese conto che i lúchorpáin stavano solo cercando di proteggere Fergus, dato che il lago ospitava un gigantesco mostro marino chiamato Muirdris.

Il Muirdris aveva una bocca enorme che era così grande da poterlo toccare tra le scapole con il labbro superiore.

Il re era terrorizzato da questa bestia, tanto che il suo volto rimase permanentemente contorto per la paura di quel giorno.

Viaggio in Irlanda

Weekend in Irlanda

Realizza il tuo sogno, vieni con noi alla scoperta del selvaggio nord ovest!

Scappò e tornò a casa, ma i suoi uomini erano sbalorditi.

Fergus non aveva idea di cosa fosse successo alla sua faccia, né che l’impatto che avrebbe avuto sulla sua vita, la deturpazione gli avrebbe impedito di diventare il Sommo Re alla fine lo avrebbe distrutto.

Decisero di tenere segreti i dettagli e assicurarono che ogni specchio del suo regno fosse coperto, impedendogli di vedere la sua faccia.

Man mano che Fergus cresceva diventava un uomo crudele e i servi nella sua casa se la presero.

Un servitore ne aveva avuto abbastanza e dopo essere stato frustato da mac Léiti, gli rivelò la verità sul suo viso.

Era furioso e si rese conto che non avrebbe mai potuto essere un Gran Re.

Ha bramato la vendetta e ha fatto ritorno al Loch Rudraige per trovare e uccidere la Muirdris. Ha combattuto con il mostro nella più epica delle battaglie.

È stato combattuto così duramente da infierire senza sosta per due giorni.

Quando ha ucciso il mostro c’era così tanto danno che il lago stesso era rosso di sangue.

Fergus avrebbe potuto vincere, ma era così debole dal combattere così a lungo che non aveva l’energia per tornare al lago e morire poco dopo la battaglia.

Cosa aspettate andate tutti a festeggiare domenica, il modo migliore per farlo?

A caccia di Leprechaun e se non riuscite a catturarne uno non demoralizzatevi una buona pinta di birra al pub in compagnia di amici e tutto si risolve.

Emma.

Tags: , , , , , ,

Related Article

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Rifiuto Centro privacy IMPOSTAZIONI DELLA PRIVACY