la-galleria-nazionale

La Galleria Nazionale

Le grandi e antiche ali della Galleria Nazionale d’Irlanda a Dublino sono state riportate al loro antico splendore.

Per anni le più antiche sale della National Gallery of Ireland in Merrion Square, a Dublino, sono state un po’ malandate, ma dopo un massiccio progetto di restauro, le camere sono tornate alla loro eleganza originale.

La Galleria nazionale

Le due vecchie ali divergenti, costruite in epoche diverse, ora sono collegate attraverso un cortile un tempo nascosto.

La collezione della Galleria, che comprende opere di Caravaggio, Rembrandt, Monet e Vermeer, insieme ai capolavori di Jack Yeats.

L’ala di Dargan, che risale al 1864, e l’ala di Milltown, che fu aggiunta nel 1901, erano rimaste in cattive condizioni per diversi anni.

Le gallerie nell’ala di Dargan dovevano chiudersi durante la pioggia battente a causa del tetto che perdeva e gli edifici erano a rischio di incendio, il cablaggio era antiquato e l’umidità era un incubo per gli ambientalisti.

Molti dei dipinti avevano bisogno di lavori di restauro e così le ali storiche scomparvero alla vista dietro i tabelloni e cominciarono i lavori.

Che l’Irlanda abbia una National Gallery lo si deve a William Dargan, il figlio di un fittavolo, che è diventato un maestro dell’era vittoriana, ispirato da una visita alla Grande Esibizione di Londra, Dargan decise di portare uno spettacolo simile a Dublino.

Il prato di Leinster House, la casa ancestrale del Duca di Leinster, e quindi di proprietà della Royal Dublin Society, fornì il palcoscenico per un palazzo di vetro a cupola.

Un terzo dello spazio era dedicato all’arte, secondo le istruzioni di Dargan, e si rivelò sorprendentemente popolare.

Conosciuto come il patriota, Dargan ha speso £ 20.000 per l’intero progetto, ma imperterrito ha istituito un comitato per promuovere l’istituzione di una National Gallery of Ireland.

E così quella che ora è conosciuta come l’ala di Dargan ha aperto le sue porte al pubblico con 112 immagini in mostra.

Dublino-Galleria-Nazionale

Dargan non ha potuto partecipare all’inaugurazione, ma oggi la sua statua si trova fuori dalla Galleria, di fronte a Leinster House, sede del parlamento irlandese al National History Museum.

Nel 1901, la contessa di Milltown donò più di 200 immagini alla collezione e fu necessaria una nuova ala per ospitarle, cosí é stata costruita l’ala di Milltown, caratterizzata da elaborati stipiti di querce in una successione di gallerie collegate più piccole.

Nel 1968, fu necessaria un’altra ala in seguito alla donazione di 17 opere della loro collezione da parte di Sir Alfred e Lady Beit.

La Millenium Wing, la struttura moderna dell’intera galleria,rappresenta la progressione dell’Irlanda da una città vittoriana dell’impero britannico alla capitale europea contemporanea che è oggi.

Oltre a reclamare un bell’edificio, i dublinesi hanno anche potuto rivedere una miriade di opere d’arte, che sono state immagazzinate mentre la ristrutturazione era in corso.

Alcuni, come lo spettacolare Matrimonio di Aoife e Strongbow di Daniel Maclise, sono stati amorevolmente restaurati.

I dipinti sono stati riorganizzati con opere d’arte irlandesi, tra cui pezzi di John Lavery e Jack Yeats al piano terra.

COSTA ON STAGE

L’arte di altre collezioni europee è appesa al piano superiore.

I pezzi sono disposti in ordine cronologico.

C’è una stanza buia con vetrate colorate che includono opere del famoso Harry Clarke.

C’è anche una galleria di ritratti con personaggi irlandesi famosi, la rockstar Bono e il campione hurling Henry Shefflin, per esempio.

È stato un compito gigantesco riportare queste vecchie ali al loro antico splendore e ad  equipaggiarle con il tipo di attrezzature all’avanguardia che manterrà la fiorente collezione di opere d’arte dell’Irlanda in condizioni perfette per le generazioni future.

Emma.

Seguici anche su Facebook Instagram!

VUOI VENIRE A VISITARE L’IRLANDA CON NOI? CLICCA QUI!

 

, , , ,

Post correlati

Menu