Curiosity – Easter Rising, La Rivolta di Pasqua – Parte 1

Ott 5, 2018 | Curiosità, Storia Irlandese

102 anni fa, durante la settimana di Pasqua ebbe luogo la rivolta che portó l’Irlanda all’indipendenza.

Nelle strade di Dublino del 1916 si svolsero diversi fatti alcuni noti altri meno che riguardano la Easter Rising.

Questo argomento sará il protagonista di due rubriche Curiosity.

Rivolta di Pasqua

I sette membri del Consiglio militare della Fratellanza repubblicana irlandese che pianificarono la rivolta furono Thomas Clarke, Seán McDermott, Patrick Pearse, Eamonn Ceannt, Joseph Plunkett, James Connolly e Thomas MacDonagh, vennero tutti giustiziati dopo l’ascesa.

MacDonagh e Plunkett erano poeti, mentre Pearse era un poeta, uno scrittore e un insegnante, sotto il suo comando, i ribelli occupanti resistettero per quasi una settimana prima di arrendersi, fu giustiziato il 3 maggio 1916, da un plotone di esecuzione a Kilmainham Gaol.

James Connolly è nato in Scozia ma ha fatto dell’Irlanda la sua casa, ha vissuto inoltre per lunghi periodi negli Stati Uniti.

Capo del lavoro socialista irlandese, fondatore e comandante generale dell’Esercito dei Cittadini irlandesi, fu gravemente ferito a una gamba nel GPO.

Rivolta di Pasqua

Le sue ferite furono così gravi che gli inglesi lo uccisero su una sedia a Kilmainham il 12 maggio 1916.

Thomas Clarke ha vissuto negli Stati Uniti per lunghi periodi creando nel 1902 la Brooklyn Gaelic Society.

Era nato in Inghilterra, il vecchio e furioso Fenian, la vera forza dietro la Easter Rising.

La sua educazione a giovani ribelli come Seán MacDiarmada, Joseph Mary Plunkett e Pearse avrebbe cambiato il corso della storia irlandese.

Eamon de Valera, che ha partecipato alla rivolta, in seguito é diventato una figura di spicco della politica irlandese, è nato a New York e quindi cittadino americano.

Questo lo salvò dall’esecuzione con i suoi fratelli d’armi, anche se gli storici non sono d’accordo su questo punto.

Tra il 1937 e il 1959  fu tre volte taoiseach e dal 1959 al 1973 presidente della Repubblica d’Irlanda. Morì nel 1973 all’età di 92 anni.

Prima della sua esecuzione, McDermott ha scritto: “Provo una felicità come non l’ho mai vissuta, muoio perché la nazione irlandese possa vivere!”

W.B. Yeats ha scritto la sua famosa poesia A Terrible Beauty, tutto è cambiato, è cambiata completamente una terribile bellezza è nata.

La Easter Rising ha occupato la prima pagina del The New York Times per otto giorni consecutivi.

Joseph Plunkett sposò la sua fidanzata, Grace Gifford, a Kilmainham Gaol otto ore prima della sua esecuzione, la vedova indosserá il lutto per il resto della sua vita.

Irish Republican Brotherhood (IRB) il consiglio militare, si dichiarò “Governo provvisorio della Repubblica d’Irlanda” e firmò la Proclamazione della Repubblica Irlandese.

È l’unica proclamazione della sua epoca che menziona le donne alla pari degli uomini iniziando con “Irlandesi e Irlandesi”.

L’IRB aveva inizialmente pianificato di iniziare l’insurrezione il Venerdì Santo, 21 aprile 1916, ma alla fine decise la domenica di Pasqua, il 23 aprile 1916.

Dopo aver appreso la notizia che una nave che trasportava armi tedesche fu catturata, il Consiglio Militare decise di portare a termine l’insurrezione lunedì 24 aprile 1916, in una riunione di emergenza tenuta domenica mattina, 23 aprile.

Il membro del Consiglio militare IRB e il presidente del governo provvisorio della Repubblica irlandese, Patrick Pearse, hanno letto la proclamazione appena redatta, che ha delineato l’istituzione di una Repubblica indipendente irlandese, ad una piccola folla radunata intorno ai gradini dell’ufficio postale generale di Dublino in Lunedì 24 aprile 1916.

La proclamazione chiedeva che gli irlandesi all’estero si unissero alla causa, in particolare i “bambini in esilio in America”.

La rivolta è iniziata quando i membri di IRB e l’Irish Citizen Army ha preso con successo e con poca resistenza degli edifici preselezionati intorno Dublino.

Rivolta di Pasqua

Gli edifici comprendevano l’ufficio postale generale, le quattro corti, la fabbrica di Jacob, il mulino di Boland e il parco di St Stephen’s Green.

Sia la strategia che la posizione militare hanno giocato ruoli essenziali nella scelta degli edifici da occupare.

L’ufficio postale generale divenne il quartier generale della ribellione, con cinque dei sette membri del Consiglio del governo-militare provvisorio della Repubblica irlandese che vi prestavano servizio.

Le autorità britanniche avevano solo 400 soldati contro circa 1.000 ribelli irlandesi quando è iniziata la rivolta e non sono passati all’offensiva fino all’arrivo dei rinforzi.

Venerdì, 28 aprile 1916, il numero delle truppe britanniche salì a circa 19.000, mentre i gruppi della Repubblica d’Irlanda avevano accumulato solo 1.600 combattenti a causa della confusione di massa nella data della rivolta.

Alla prossima settimana sempre in Curiosity!

Emma.

Seguici anche su Facebook Instagram!

VUOI VENIRE A VISITARE L’IRLANDA CON NOI? CLICCA QUI!

Chi Siamo

Viaggio in Irlanda
Preventivo Viaggio Irlanda

Archivi

Categorie