Il colpo del Diavolo

Feb 4, 2019 | Leggende

Alcune persone possiedono naturalmente il potere del colpo del Diavolo.

Non viene considerato portatore di sfortuna come il malocchio, perché chi lo possiede non lo usa con intenzionale malizia, bensì per necessità.

E’ una forza interiore che agisce senza che vi sia volontà cosciente e spesso, con grande dispiacere di chi la causa.

Un giorno, mentre due giovani uomini lottavano per gioco ad una fiera, dove si erano incontrati per caso, uno colpì l’altro al braccio e questo divenne immediatamente immobile e senza forza come se fosse fatto di pietra.

Lo portarono a casa ma nulla fu in grado di restituire a quel braccio la sua forza così, dopo che furono trascorsi tre giorni in queste condizioni, la sua famiglia mandò a chiamare l’uomo che lo aveva colpito per chiedergli aiuto.

Quando egli arrivò e vide il braccio rigido come pietra lo unse dappertutto con il proprio sputo, facendo anche il segno della croce.

Dopo poco il braccio ricominciò a muoversi ed infine guarì, ma l’uomo dal colpo diabolico era così dispiaciuto per questa prova dello strano potere che possedeva che non partecipò mai più a degli sport, nel timore di causare del male accidentalmente.

Questo potere non arriva a comando, bensì ad intervalli e la persona che lo possiede non sa in quale momento arriverà.

Anche le donne possiedono questa strana e misteriosa forza occulta, una giovane a causa di questo potere riusciva a paralizzare ogni cosa che colpiva, uomo o animale, come se si fosse trasformato in pietra.

Un giorno, ad una partita di hurling, la ragazza, infuriata, lanciò una manciata di terra al vincitore perché il suo innamorato aveva perso.

Immediatamente il giovane vincitore cadde a terra senza vita e venne portato in tali condizione a sua madre.

Mandarono quindi a chiamare in tutta fretta la ragazza perché lo facesse ritornare alla coscienza ma ella era così spaventata del suo stesso potere malvagio che scappò e si nascose.

Essendo impossibile trovarla, gli amici del giovane mandarono a chiamare il medico fatato che, con molti incantesimi riuscí a guarire il giovane, riportandolo alla vita.

La ragazza, tuttavia, era così spaventata per le maledizioni che le aveva mandato la madre del giovane che scappò via in una zona lontana del paese.

Tutti furono molto felici della sua partenza.

Tuttavia, veniva considerato in un certo qual modo fortunato avere in casa un bambino colpito dalle fate, perché esse ripagano la famiglia del male causato.

E così vi era sempre burro in abbondanza nella zangola ed il bestiame di qualcuno che aveva un figlio colpito dalle fate non si ammalava.

Porta fortuna anche assumere un mezzo sempliciotto in una fattoria ed essere gentili con i sordomuti ed altre creature sofferenti.

Nessuno in Irlanda farebbe mai loro del male o li scaccerebbe dalla propria strada ed essi ottengono sempre, cibo e bevande senza che alcun pagamento venga loro richiesto.

Emma.

Seguici anche su Facebook Instagram….E iscriviti al nostro gruppo!

VUOI VENIRE A VISITARE L’IRLANDA CON NOI? CLICCA QUI!


Chi Siamo

Viaggio in Irlanda
Preventivo Viaggio Irlanda

Archivi

Categorie