Il-medico-fatato

Il Medico Fatato

Se un bambino pieno di salute improvvisamente si accascia e deperisce, è stato colpito dalle Fate.

Si deve intervenire immediatamente chiamando un medico fatato.

Anche le giovani ragazze che cadono in un rapido declino si dice siano state colpite dalle Fate, perché esse le desiderano nelle loro terre come spose di qualche capo o principe e così languiscono senza una causa visibile fino alla morte.

Le altre influenze maligne che agiscono fatalmente sulla vita sono il vento ed il malocchio.

Il potere malefico del vento viene chiamato “soffio fatato” mentre, di qualcuno che soffre di malocchio, si dice che è stato “stregato”.

Il medico fatato deve dire per quale di queste tre cause il paziente soffre.

Il colpo fatato, il soffio fatato o il malocchio, ma non deve prendere alcun denaro per l’opinione fornita, viene ripagato in qualche altro modo, con offerte libere di gratitudine per l’aiuto fornito.

Una persona che andò da un medico fatato per un consiglio descrive in un’intervista il procedimento della cura.

Sembra che il dottore ti stia aspettando e sappia perfettamente della tua venuta, ti fa accomodare e dopo aver guardato per alcuni momenti il tuo volto, comincia il procedimento.

Prende tre verghe di nocciolo lunghe tre pollici e le segna separatamente “per il colpo”, “per il vento”, “per il malocchio”.

Questo per accertarsi di quale di questi tre mali soffre il paziente, quindi si toglie cappotto, scarpe e calze, si arrotola le maniche della camicia e rimane in piedi con il volto rivolto verso il sole in preghiera.

Dopodiché prende un piatto lo riempie di acqua pura e lo colloca accanto al fuoco, si inginocchia mette i tre bastoncini di nocciolo che ha segnato nel fuoco e ve li lascia fin quando non sono diventati neri come carbone.

Per tutto il tempo non smette di pregare e quando i bastoncini sono bruciati, si alza e di nuovo rimane in piedi verso il sole in silenziosa preghiera, con gli occhi verso l’alto e le mani incrociate.

A questo punto con la punta di uno dei bastoncini bruciati traccia un cerchio sul pavimento vi entra con accanto il piatto di acqua dove immerge le tre bacchette di nocciolo e guarda il risultato con cura.

Nel momento in cui una affonda egli rivolge una preghiera al sole e togliendo la bacchetta dall’acqua dichiara cosa affligge il paziente.

Polverizza la bacchetta, ne mette la polvere in una bottiglia che riempie con l’acqua del piatto e pronuncia un incantesimo o una  preghiera, con le mani strette sulla bottiglia.

Nessuno sa quali siano le parole di questa preghiera, sono un mistero che si tramanda di padre in figlio da molte generazioni.

La pozione viene fatta portare a casa, con istruzioni di berla quella notte stessa a mezzanotte in silenzio e da soli, bisogna fare grande attenzione affinché la bottiglia non tocchi mai il terreno e la persona che la porta non deve pronunciare parola né guardarsi intorno fin quando non giunge a casa.

Le altre due bacchette vengono seppolte dal medico fatato nella terra, in un posto sconosciuto e solitario.

Se nessuna delle tre bacchette affonda nell’acqua, allora egli usa le erbe per curare.

Verbena, eufrasia ed achillea sono i rimedi favoriti e tutte possiedono potenti proprietà note agli esperti, ma le parole e le preghiere che egli pronuncia su di loro sono segrete e se sono buone o cattive, indirizzate ad un Dio o ad un demone, nessuno tranne lui può dirlo.

edici fatati eseguono i misteri solo in privato e non permettono a nessuno di vedere il loro modo di operare o di essere testimoni alla preghiera.

Se una pozione è fatta di erbe deve essere pagata in argento, ma gli incantesimi e gli amuleti non si pagano mai, altrimenti perderebbero il loro potere tuttavia si può accettare un dono come offerta di gratitudine.

Emma.

Seguici anche su Facebook Instagram….E iscriviti al nostro gruppo!

VUOI VENIRE A VISITARE L’IRLANDA CON NOI? CLICCA QUI!


, ,

Post correlati

Menu