Renvyle Peninsula

Renvyle Peninsula

Si sporge dalla costa occidentale dell’Irlanda come se desiderasse raggiungere l’acqua.

Parliamo della penisola di Renvyle, considerata la patria di alcuni dei paesaggi più spettacolari del Connemara. 

Una destinazione rinomata per coloro che sono interessati alla vita di mare e a tutte le attività che ne derivano, vanta tratti di spiagge sabbiose, sicuri per il nuoto e le immersioni e la pesca in mare. 

Possiede un centro avventura, un acquario, un museo marittimo e parchi balneari. 

In questa parte dell’isola, l’ospitalità irlandese è al suo apice, con bar, pub, hotel e B&B accoglienti oltre a numerosi campeggi.

Potresti aver già visitato parti di Renvyle, senza nemmeno saperlo e avrai letto da diversi autori e poeti delle sue meravigliose spiagge sconfinate, delimitate da panorami montuosi, che sono state fonte di ispirazione.

William Butler Yeats, Oliver St. John Gogarty e Oscar Wilde hanno tutti utilizzato questa costa come fonte di ispirazione per alcune delle loro grandi opere, Oscar Wilde la definì una bellezza selvaggia e la variopinta tavolozza di placidi laghi, ruvide montagne e torbiere in balia del vento rende sicuramente l’idea della sua affascinante solitudine.

Tali scene sono rimaste intatte e invariate in questa parte del mondo, con resti antichi, castelli e la gloriosa Abbazia di Kylemore, tutti ricordi della storia incredibilmente ricca che si trova nelle sue colline.

L’abbazia di Kylemore è la casa monastica dell’Ordine delle monache benedettine in Irlanda, con la sua chiesa gotica, immacolati giardini fortificati vittoriani e stanze preservate, restaurate con dettagli intricati fino all’antico splendore quando il ricco Henrys gestiva la proprietà alla fine del 1800.

La penisola di Renvyle è ricca di storia e siti archeologici. 

Un calendario solare risalente all’età del bronzo, una delle più belle foreste di 4000 anni sepolte in torba in Europa, il castello di O’Flaherty che un tempo ospitava la regina dei pirati Grace O’Malley.

Renvyle House era una volta dimora della famiglia Blake e poi del poeta, statista e chirurgo Oliver St. John Gogarty ed era il ritiro preferito del poeta WB Yeats all’epoca.

A Renvyle ci sono le spiagge più pulite, belle passeggiate lungo strade di campagna tranquille e dolci colline. 

Sono molte le cose da fare oltre a camminare sulla Penisola Renvyle e questi includono siti archeologici composti da Kanrawer, la Chiesa delle Sette Figlie a Cashleen, Ardnagreevagh Chamber Tomb e l’allineamento di pietra sulla strada per Derryinver, la pesca, il golf, immersioni subacquee, equitazione, trattamenti di salute e bellezza e crociere in barca.

Queste zone sono state scenari di alcuni film, programmi cinematografici e televisivi tra i quali ricordiamo:

The Taxi Mauve del 1977, con Charlotte Rampling e Fred Astaire;

The Seventh Stream, un film di Scott Glenn girato nell’Area Renvyle, girato nel 2001.

Mentre il romanticismo dello scenario è stato immortalato in The Field, il cast è rimasto a Renvyle House durante le riprese.

Il ritmo di vita tranquillo è uno dei tratti distintivi della regione e potete sperimentare la rara sensazione di condividere panorami spettacolari solo con le pecore sparpagliate sui pascoli, lasciandovi il mondo con tutti i suoi problemi alle spalle per qualche ora.

Emma.

Seguici anche su Facebook Instagram….E iscriviti al nostro gruppo!

VUOI VENIRE A VISITARE L’IRLANDA CON NOI? COMPILA IL FORM


, ,

Post correlati

Menu