Finn-Mac-Cumhaill-e-il-cervo-incantato

Finn Mac Cumhaill e il cervo incantato

Finn Mac Cumhaill, leader dei Fianna, era un esperto cacciatore e guerriero.

Un giorno, mentre era a caccia con i suoi fedeli segugi incontrò un cervo, quale pietanza migliore per cena?

I cani lo seguirono e finalmente lo avvicinarono.

A differenza delle altre volte però, questa volta i cani di Fionn, Bran e Sceolan, una volta esseri umani, cominciarono a giocare con il cervo e non sembravano essere interessati ad averlo per cena.

Finn capì che il cervo aveva qualche potere magico…non sapeva esattamente cosa ma lo portò al castello con lui in attesa di scoprirlo.

Al cervo fu data una degna sistemazione all’interno della fortezza. 

Quando Finn andò a portargli da mangiare, al posto suo trovò una bellissima donna.

“Chi sei?! E come sei entrata!?” chiese Finn.

La donna aveva degli occhioni azzurri e dei lunghi capelli neri, lo guardò e cominciò a parlare Mi chiamo Sadb, e fino a poco fa ero un cervo. 

Una volta un druido cattivo mi scagliò una maledizione per colpa della quale sono stata costretta a vivere nel corpo di un cervo.

Portandomi nella tua fortezza hai spezzato la maledizione e per questo te ne sono grata.

Finn ascoltò con attenzione la storia della donna ed a fine serata si rese conto che l’amava.

I due passarono dei mesi bellissimi insieme, quando lei finalmente scoprì di essere incinta.

La lieta notizia però non venne senza un prezzo, Finn dopo poco dovette partire per una missione con il suo esercito.

Salutò l’amata promettendogli che sarebbe tornato presto e lei gli promise che l’avrebbe aspettato tutto il tempo necessario.

I mesi passavano e Sadb aspettava giorno e notte alla finestra sperando di vedere l’amato Finn arrivare.

Il cervo è uno degli animali e dei simboli più importanti nella cultura celtica. 

Nella tradizione celtica i cervi erano detti tori delle fate o bestiame della dea.

I cervi erano perciò considerati gli intermediari fra il mondo degli dèi e quello degli uomini e questa loro particolare funzione li rese accompagnatori delle anime dei defunti verso l’altromondo.

Il cervo in questo ruolo è quindi associato a Samhain, momento in cui le porte dell’ altromondo si aprono per lasciar passare in questo gli esseri fatati del Sidhe o permettere agli umani di accedere ai reami di luce.

Emma.

Seguici anche su Facebook Instagram….E iscriviti al nostro gruppo!

VUOI VENIRE A VISITARE L’IRLANDA CON NOI? COMPILA IL FORM



, ,

Post correlati

Menu