Il Re con le Orecchie di Cavallo

Set 23, 2019 | Leggende

Lough Hyne, in irlandese Loch Oighinn, è un lago marino a West Cork a circa 5 km a sud-ovest di Skibbereen. 

È stato designato come prima riserva naturale marina dell’Irlanda nel 1981, ma nonostante la sua popolarità, la maggior parte delle persone non é a conoscenza della sua connessione con una delle leggende più famose d’Irlanda, il re con le orecchie di cavallo.

Nel centro del lago si trova un’isola chiamata Castle Island, sulla quale si trovano le rovine della fortezza di O’Driscoll, secondo il folklore locale, questa è la zona in cui si svolgono gli eventi del re con le orecchie di cavallo.

Nella versione locale della storia, si diceva che il re, O’Driscoll, avesse le orecchie di cavallo. 

Poiché un difetto come questo avrebbe tradizionalmente significato che il re non era adatto a governare, teneva questo segreto nascosto sotto i capelli, che tagliava una sola volta all’anno mettendo poi a morte il barbiere. 

Uno dei barbieri venne fatto annegare nel lough Hyne e delle canne spuntarono dall’acqua proprio nel punto dove il barbiere morí.

Qualche tempo dopo, il suonatore di cornamusa del re, vedendo le canne, decise di usarle per fare una nuova cornamusa e ad una festa nella sala dal re O’Driscoll, lo strumento prese vita e da esso uscirono queste parole: “Il re ha le orecchie di cavallo!”

Questa storia sembra essere un miscuglio della più famosa versione del decimo secolo della storia associata al grande re Labhraidh Loingseach, re e antenato mitologico del popolo Leinster, il Laighin e la storia associata al re gallese March Ab Meirchion.

Entrambe sono abbastanza simili in quanto trattano di un difetto fisico che andava tenuto segreto, una situazione nota in Irlanda come un galar rúnach (malattia segreta).

La versione di Labhraidh Loingseach è la seguente:

Si dice che Labhraidh Loingseach avesse le orecchie come i cavalli. 

Ha mantenuto questo segreto facendo crescere i suoi capelli a lungo, tagliandoli una volta all’anno e poi mettendo a morte il barbiere.

Un giorno, l’unico figlio di una vedova, fu scelto per il lavoro impopolare di tagliare i capelli del re, ma la vedova implorò il re di non ucciderlo. 

Mosso dalla compassione, Labhraidh Loingseach concordó che il barbiere non dovesse mai raccontare ad anima viva il suo segreto.

Il peso del segreto gravava così tanto sul figlio della vedova che dopo un po’ si ammalò. 

Su consiglio di un druido, si è liberato del segreto trasferendolo sul primo albero (un salice) che ha visto. 

Privato del peso, presto guarì.

Qualche tempo dopo, l’arpista di Labhraidh Loingseach ruppe il suo strumento e costruí una nuova arpa dal salice che il figlio della vedova aveva usato per raccontare il segreto. 

Una notte, durante una grande festa nella sala di Labhraidh Loingseach, il musicista ha iniziato a suonare e improvvisamente l’arpa ha cantato:

Dá chluais chapaill ar Labhraidh Loingseach! (Due orecchie di cavallo su Labhraidh Loingseach!)

Nella versione gallese della storia, il barbiere del re gallese March Ab Meirchion, si spoglia del terribile segreto urlando in un buco nel terreno e successivamente coprendolo. 

Su quel pezzo di terreno appare un raccolto di canne e uno dei musicisti di marzo Ab Meirchion, le usó per fare un nuovo strumento che porta a conseguenze simili.

Entrambe queste versioni sono variazioni di un’altra storia ancora più antica.

Basata sul leggendario re greco Midas le cui orecchie sono state trasformate in quelle di un asino dal Dio Apollo. 

Come Labhraidh Loingseach e March Ab Meirchion, Midas nascose la sua deformità, ma il suo segreto fu rivelato dal suo barbiere che scavò un buco nel prato e sussurrò il segreto per poi coprire di nuovo il buco. 

In seguito, un letto di canne fuoriesce dal prato e quando il vento le soffiò furono sussurrate queste parole: “Il re Mida ha le orecchie come un asino”.

Il pensiero corrente è che il riferimento originale al re con le orecchie di asino, successivamente modificato in orecchie da cavallo, risalga al re Tarkasnawa, un re dell’attuale Turchia. 

Se è vero, allora le varianti di questa storia hanno probabilmente fatto il giro del mondo per migliaia di anni.

Emma.

Seguici anche su Facebook Instagram….E iscriviti al nostro gruppo!

VUOI VENIRE A VISITARE L’IRLANDA CON NOI? COMPILA IL FORM


Chi Siamo

Viaggio in Irlanda
Preventivo Viaggio Irlanda

Archivi

Categorie