L’Ostello degli Alberi Quicken

Dic 16, 2019 | Leggende

Un tempo, i Fianna furono chiamati a difendere le coste dell’Irlanda dall’invasore, il re di Lochlann. 

Vinsero la battaglia quando il loro capo, Fionn Mac Cumhaill, uccise il re di Lochlann e i suoi figli, tranne il figlio più giovane, Midac, che era solo un ragazzo e lo portò a casa come ostaggio.

Fionn trattava bene tutti i suoi figli e non provava rancore nei confronti di Midac per l’inimicizia con suo padre, lo stesso non si può dire per Midac, che ha sempre nutrito un odio segreto. 

Quando divenne maggiorenne, Fionn diede a Midac terre sulla costa che se ne andò.

Qualche tempo dopo, i Fianna stavano cacciando, Fionn e alcuni dei suoi compagni seguirono le tracce di un cinghiale gigante separandosi dagli altri Fianna e lì sulla strada, incontrarono Midac.

Fionn lo salutò calorosamente e Midac sembrò felice di rivederli, invitó Fionn e i suoi amici ad andare con lui all’ostello degli alberi di Quicken per un drink. 

Conan Maol Mac Morna, che era noto per la sua schiettezza, osservó che Midac non era mai stato così gentile con Fionn Mac Cumhaill prima, quindi forse non avrebbero dovuto fidarsi di lui.

Ma Fionn lo rimproverò per le sue cattive maniere.

Tuttavia, per essere al sicuro, Fionn divise la sua compagnia, portando Conan Maol e suo fratello Goll con sé nell’ostello, mentre disse a suo figlio Oisín di aspettare insieme a Diarmuid O’Duibhne, Caoilte Mac Ronán, Fodla, il figlio di Caoilte, Fiachna, e il fratello adottivo di Fiachna, Innsa.

Midac li condusse in un delizioso ostello, con le pareti di diversi colori, i rivestimenti sul pavimento e gli incensi che emanavano del dolce fumo attraverso le molte finestre e porte. 

I guerrieri erano così impegnati ad ammirare l’ostello che ci vollero alcuni minuti per rendersi conto che Midac non li aveva seguiti, non si vedeva da nessuna parte.

Goll disse: “Fionn. Non c’era una finestra lì un momento fa?”

Fionn annuí.

“Allora perché ora vedo solo assi nude?”

Disse Conan Maol: “E non c’erano ricchi arazzi su quelle pareti un momento fa, adesso spoglie? E non c’era un fuoco in quella griglia, fa freddo adesso? E inoltre, non eravamo seduti sui divani un momento fa?”

In effetti, tutta la bellezza dell’ostello era scomparsa, ora, era una capanna senza finestre con solo una porta e un pavimento di terra sotto di loro.

A questo punto i guerrieri si resero conto che stava accadendo qualcosa di misterioso, erano bloccati sul pavimento.

Conan Maol iniziò a maledire Midac e pure Fionn per aver accettato il suo invito in questo luogo infido.

“È inutile che tu continui così”, disse Fionn, “Oisin e gli altri non sono lontani. Suoneremo il Dord Fiann, e verranno in nostro aiuto”.

“E restano bloccati come noi!” Tuonò Conan Maol.

Aveva ragione, quindi Fionn si mise tra i denti il pollice che aveva bruciato sul salmone della conoscenza, e poté subito vedere i piani infidi di Midac.

Fionn Mac Cumnhaill

“È peggio di quanto pensassimo”,disse Fionn.

“Peggio ancora !?” gridò Conan Maol, “Come potrebbe andare peggio?”

“Midac ha portato gli eserciti per distruggerci. Questo incantesimo é stato creato da quel re e solo il suo sangue può lavarlo via, ma ci sono eserciti sulle pianure sopra il fiume, e saranno qui tra non molto per ucciderci, c’è poco che possiamo fare per fermarli quando siamo ancorati sul pavimento in questo modo!”

I tre uomini suonarono il Dord Fiann, il grande grido di battaglia dei Fianna, ma solo Fiachna e Innsa lo udirono e arrivarono di corsa.

“Non entrare!” Gridarono Conan Maol, Fionn e Goll, raccontando l’accaduto.

Quella notte, il comandante di uno degli eserciti di Midac decise che avrebbe portato avanti la sua parte di esercito, ucciso il famoso Fionn Mac Cumhaill e conquistato tutta la gloria, ma quando arrivò al guado, Fiachna e Innsa lo stavano aspettando. 

Combatterono a lungo e duramente, e quando spuntò l’alba, il guado era soffocato dai corpi dei morti, ma anche Innsa era morto per le terribili ferite. 

Fiachna dovette dirlo a Fionn, Innsa era stato un altro dei suoi figli adottivi.

Gli altri eserciti arrivarono al guado dove trovarono Fiachna in attesa, ma erano troppo spaventati per attaccare il giovane che aveva distrutto tutti i seguaci del comandante, ma poi venne Midac e lo sfidò a combattere.

Oisin e gli altri non avevano sentito nulla di tutto ciò, quindi quando raggiunsero Fiachna e Innsa, ebbero uno shock terribile. 

Oisin e Caoilte, essendo i corridori più veloci, andarono subito a cercare il resto dei Fianna, lasciando Diarmuid e Fodla a seguire i suoni della battaglia fino a quando non si imbatterono in Fiachna, intento a combattere con Midac. 

Diarmuid entrò in battaglia e uccise Midac, ma Fiachna non sopravvisse a lungo alle ferite riportate.

Fodla tenne il guado mentre Dairmuid portò la testa di Midac all’Ostello, per mostrare a Fionn che i due giovani guerrieri erano stati vendicati e promise di tenere il guado fino a quando il resto dei Fianna non fossero arrivati.

Non appena Diarmuid tornò al guado, combatterono gli eserciti e tagliarono la testa ai tre figli del re di Torrent.

Diarmuid si precipitò nell’ostello degli alberi di Quicken, con il sangue che scorreva dalle teste e liberó Fionn Goll Mac Morna ma a quel punto, quasi tutto il sangue era esaurito e riuscì a liberare solo le braccia e le gambe di Conan, ma la sua schiena rimase saldamente ancorata al pavimento.

Conan non era conosciuto per le sue buone maniere, ma questo era troppo, tuonó contro Diarmuid “Non mi lasceresti se fossi una donna carina!”

Fionn e Goll si alzarono barcollando, l’incantesimo aveva tolto forza a loro, ma cosa si doveva fare con Conan Maol, bloccato a terra, mentre agitava le braccia e le gambe in aria come uno scarabeo. 

“Se non riesci a rompere l’incantesimo”, gridò Conan, “fammi alzare lo stesso!”

Gli afferrarono le braccia e le gambe e tirarono, continuó ad urlare ai suoi compagni di tirare piú forte ed alla fine, con un terribile suono lacerante, Conan Maol si alzò in piedi, ma aveva lasciato sul pavimento la pelle della schiena.

Sanguinando terribilmente, si resero conto che avrebbero dovuto fare qualcosa per aiutarlo. Fionn rimandò Diarmuid al guado, poiché c’era ancora un esercito dall’altra parte e vide che il Re del Mondo era arrivato con i suoi eserciti per aiutare il Re di Torrent.

Erano ancora in pericolo, Fionn e Goll troppo deboli per combattere e Conan sarebbe morto dissanguato se non avessero trovato il modo di aiutarlo. 

Fionn vide una pecora nera al pascolo nelle vicinanze, la uccise tolse la pelle e la mise sulla schiena di Conan Maol.

Doveva esserci rimasta della magia di adesione perché la pelle della pecora gli si attaccó e crebbe al posto della vecchia pelle.

A questo punto, Oisin aveva trovato il resto dei Fianna e quando si levò l’alba, Fionn, Goll e Conan sentirono la loro forza tornare, corsero giù per la collina fino al guado e insieme ai Fianna fecero un tale massacro degli eserciti del Re del Mondo che rimasero pochi sopravvissuti a raccontare la storia.

Emma.

Seguici anche su Facebook Instagram….E iscriviti al nostro gruppo!

VUOI VENIRE A VISITARE L’IRLANDA CON NOI? COMPILA IL FORM


Chi Siamo

Viaggio in Irlanda
Preventivo Viaggio Irlanda

Archivi

Categorie