La storia del soda bread, un italiano a Sligo

Storia del Soda Bread

Il soda bread, il celebre pane senza lievito, è un’icona della cucina irlandese, ma la sua storia inizia ben oltre le verdi colline d’Irlanda. 

Sebbene oggi venga attribuito all’Irlanda, i primi a utilizzare la soda per far lievitare il pane furono gli indiani d’America. 

Questi nativi furono i precursori documentati nell’uso della cenere perlata, una forma naturale di soda derivante dalle ceneri del legno, per far lievitare il pane senza l’ausilio del lievito.

Solo successivamente gli irlandesi scoprirono e replicarono questo metodo, guadagnandosi una reputazione mondiale per il loro soda bread. 

La sua storia non risale ai tempi di San Patrizio, ma piuttosto a un paio di secoli dopo, nell’Ottocento, quando fu introdotto il bicarbonato di sodio nel Regno Unito.

Il medico e chimico francese Nicolas Leblanc brevettò il bicarbonato a partire dal sale marino con un processo complesso e pericoloso. 

Successivamente, nel 1861, Ernest Solvay introdusse il “Processo Solvay,” un metodo più sicuro ed economico per la produzione industriale di carbonato di sodio.

L’azienda Solvay & Cie, fondata nel 1863 da Ernest Solvay e suo fratello, ebbe un ruolo chiave nella diffusione del bicarbonato di sodio. 

L’Irish Soda Bread nacque dalla necessità causata dalle difficoltà finanziarie dell’Irlanda e dalla mancanza di accesso a ingredienti più costosi. 

La ricetta originale comprendeva ingredienti economici e di base come farina di grano tenero, bicarbonato di sodio, sale e acido latte.

La scelta della farina di grano tenero si deve al clima unico dell’Irlanda, che è adatto solo alla coltivazione di questo tipo di grano. 

La versatilità e la semplicità del soda bread lo resero ideale anche per le famiglie nelle zone più isolate con limitato accesso agli strumenti da cucina. 

La cottura avveniva spesso in pentole di ferro o su piastre sopra focolari aperti, creando la caratteristica consistenza densa e la crosta dura del soda bread.

La reazione tra l’acido e il bicarbonato di sodio durante la preparazione dell’impasto è responsabile della consistenza unica di questo pane. 

Inizialmente, il latte acido era comunemente utilizzato, ma oggi viene spesso sostituito con il latticello.

Le pagnotte di soda bread sono tradizionalmente contrassegnati da una croce sulla parte superiore per ragioni superstiziose. 

Si credeva che questa croce allontanasse il male e proteggesse la famiglia, ma la forma specifica del pane varia da regione a regione in Irlanda, con le regioni del sud che cuociono il pane in modo tradizionale, rotondo con la parte superiore incrociata, e le regioni del nord che dividono l’impasto in quattro pezzi, cuocendo il pane piatto a forma di triangolo, noto anche come Farl.

Nonostante le sue umili origini, l’Irish Soda Bread è diventato un’icona culinaria in Irlanda. 

Esiste addirittura una Società per la Preservazione dell’Irish Soda Bread, l’organizzazione è impegnata a proteggere questo tesoro culinario nazionale incoraggiano le persone a conoscere le proprie radici irlandesi e ad imparare a preparare il tradizionale soda bread irlandese.

La cucina irlandese, con il suo soda bread, rappresenta una testimonianza di resilienza e ingegnosità culinaria, offrendo un assaggio della storia e della cultura del paese attraverso un pane che ha attraversato i secoli e continua a essere apprezzato in tutto il mondo.

Emma.

Per la ricetta vi lascio il link a un nostro articolo:

Condividi l'articolo!

Categorie

Articoli Recenti

error: Content is protected !!
cosa vedere in Irlanda

CI TENIAMO ALLA TUA PRIVACY!

Questo sito web utilizza solo cookies tecnici necessari al suo corretto funzionamento. Per rispettare la privacy dei nostri utenti utilizziamo Matomo Ethical Analytics per il tracciamento del traffico al solo scopo di capire quali contenuti suscitano maggior interesse nei nostri lettori.

Se lo desideri puoi disabilitare il tracciamento in qualsiasi momento clicca QUI.